Cookie Policy Condizionamenti negativi dall'ambiente ⋆ Storie di Coaching
Home » Obiettivo » Motivazione » Condizionamenti negativi dall’ambiente

Condizionamenti negativi dall’ambiente

Tempo di lettura: 2 minuti

Quanti condizionamenti negativi subiamo dall’ambiente in cui siamo immersi?

condizionamenti negativi dall'ambiente

“Io ci provo. Ma è difficile qui…”

Hai deciso di cambiare qualcosa nella tua vita. Ma vivi in un ambiente che, in un modo o in un altro, ti condiziona fortemente.

Coach… Tutte le volte che faccio un passo avanti, puntualmente mi arrivano dei condizionamenti negativi dall’ambiente che mi fanno tornare indietro. Provo a ripartire e c’è qualcuno che mi ostacola. Mi rassegno e c’è qualcun altro che mi dice che faccio bene a fermarmi, tanto non ne vale la pena…”

“Certo, se tu potessi spostarti… Se tu potessi vivere o avere un lavoro in un altro posto, sarebbe più facile. O forse no…?”

“In che senso?”

“La capacità di trovare la motivazione da sé non è cosa di poco conto. Anzi, è una delle più grandi doti che deve avere chiunque voglia portare a termine un obiettivo… Chissà se hai mai riflettuto sul fatto che molto spesso un ambiente più facile è anche meno stimolante… Chissà se hai mai avuto la consapevolezza che un contesto sociale più favorevole tende a far smettere di lottare, spinge spesso ad accontentarsi di ciò che si ha…”

Sfruttare a proprio vantaggio i condizionamenti negativi

“Hai mai pensato di sfruttare proprio i condizionamenti negativi del tuo ambiente per irrobustire la tua capacità di auto motivarti? Non sarebbe forse un modo estremamente intelligente di trasformare uno svantaggio in un’opportunità?”

“Come?”

“Vediamo… Arriva “X” che interferisce nel tuo lavoro… In che modo puoi trasformare l’intrusione in un vantaggio?”

“Posso imparare a parlargli chiaramente in modo che non lo faccia più. Oppure posso imparare ad accrescere la mia leadership…”

“Buono. Arriva “Y” e ti dice che tanto non cambierà mai nulla… Fai bene a rinunciare… In fondo anche questo è un modo di ostacolarti nel cambiamento…”

“Sì, è vero. Posso rendermi conto che mi sta trattenendo nella mia zona di comfort e cercare il modo per uscirne.”

“Molto bene. Il cliente “Z” ti annuncia che non ti pagherà perché non ha la disponibilità finanziaria…”

“Eh eh! Invece di arrabbiarmi con “Z” o fare delle rinunce come faccio adesso, posso cercare altri clienti nuovi…”

“Arrivano interruzioni continuamente, da chiunque…”

“Infatti! Come capita sempre! Invece di lamentarmi, posso imparare a migliorare la mia concentrazione…”

Bene. Ogni input negativo dall’ambiente diventa lo stimolo per imparare o migliorare. Sono iniziate le operazioni di bonifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter!

Ogni settimana un nuovo articolo con l’aggiornamento di un percorso.

error: Content is protected !!
Torna su