Cookie Policy Vuoi essere nella media sotto la media o sopra la media?
Home » Convinzione » Vuoi essere nella media sotto la media o sopra la media?

Vuoi essere nella media sotto la media o sopra la media?

Tempo di lettura: 2 minuti

“Per essere nella media occorre il 99% del tempo. Per essere straordinari può bastare qualche breve minuto”


Seth Godin

Il mio coachee, invece, sta ragionando su un assunto diverso:

“È che ormai la gente parla di te solo quando sbagli qualcosa… Far bene è diventato scontato…”

Non ha tutti i torti, in effetti. Solo che non è un’abitudine degli ultimi tempi. È sempre stato così! Chi di noi non si aspetta che un prodotto/servizio sia (almeno) buono?

Ma (l’abbiamo provato tutti!) il fatto che sia semplicemente “buono” non ci fa superare la soglia di entusiasmo. Non ci fa venire la voglia matta di parlarne positivamente a tutti.

Tutt’altra storia, invece, quando siamo insoddisfatti. In quel caso, la voglia di raccontare il nostro malcontento ad altri c’è, eccome se c’è.

Problema: la constatazione è giusta ma la sta vivendo come se non potesse farci nulla. È così e basta.

Sotto la media nella media o sopra la media?
Michel Petrucciani

“Sai cosa mi hai fatto venire in mente? Qualche sera fa, Rai5 trasmetteva un documentario su Michel Petrucciani… Lo conosci?”

“No, coach…”

“È stato un pianista jazz, leggendario. Ciò che lo rendeva straordinario, oltre alle sue capacità tecniche e al suo approccio alla vita, era il modo in cui affrontava la sua terribile malattia.

Le sue ossa erano estremamente fragili e bastava un nulla perché si spezzassero. Addirittura, si rompevano anche mentre suonava…

Ha avuto un figlio, pur sapendo che gli avrebbe trasmesso sicuramente la sua malattia. E il figlio stesso, intervistato, ha detto che all’inizio ha odiato suo padre per questa scelta perché l’ha condannato ad una vita estremamente difficile.

Poi ha capito che avrebbe dovuto seguire il suo esempio e ha detto più o meno queste parole:

È evidente che non posso essere nella media. Posso solo essere sotto la media o sopra la media. Ho scelto di essere sopra.

Tu dove vuoi stare?”

  • sopra la media (e far in modo che le persone si entusiasmino e parlino positivamente di te)
  • nella media (e non far parlare nessuno di te)
  • sotto la media (e far parlar male di te)

La soluzione è uscire dalla media in cui si trova ora!

La palla non è più nelle mani degli “altri”, ma è nelle sue.

Il modo in cui lui ha deciso di posizionarsi determina le reazioni degli altri.

Mi perdonerà Seth Godin se ho deciso di parafrasarlo in:

“Per essere nella media occorre il 99% di quello che fai. Per essere straordinari può bastare quell’1% che sai fare solo tu, nel tuo modo speciale”.

A questo punto non resta che una domanda:

Qual è quell’1% che sai fare solo tu, nel tuo modo speciale, che ti fa uscire dalla media e svettare verso l’eccellenza?

Share this:

Iscriviti alla newsletter!

Ogni settimana un nuovo articolo con l’aggiornamento di un percorso.

error: Content is protected !!
Torna su