Cookie Policy Un incoraggiamento per i giovani in questo momento così difficile
Home » Pensare meglio » Un incoraggiamento per i giovani in questo momento così difficile

Un incoraggiamento per i giovani in questo momento così difficile

Tempo di lettura: 2 minuti

Serve un incoraggiamento per i giovani!

Questa è una riflessione che nasce dopo aver dedicato 15 minuti ad una trasmissione televisiva “di approfondimento”. E un pensiero che mi è nato subito dopo.

Il futuro dei giovani

Ho perso il conto di quante volte ho sentito dire

i giovani non hanno futuro

Ormai viene ripetuto come un mantra negativo, ovunque e in qualsiasi momento. È una frase che ha un effetto annichilente e demotivante.

Chi avrebbe voglia di far qualsiasi cosa (di costruttivo) sapendo che domani morirà?

In quel quarto d’ora mi è sorta una domanda: c’è la volontà precisa di mettere le persone nelle condizioni di rassegnarsi e accettare passivamente tutto?

Kennedy diceva:

Scritta in cinese la parola crisi è composta di due caratteri.  Uno rappresenta il pericolo e l’altro rappresenta l’opportunità.

In un qualche modo erano parole che stimolavano a mettersi in gioco.

Qualche americano si sarà soffermato all’aspetto negativo, qualcun’altro si sarà concentrato sull’aspetto positivo.

Oggi invece si parla di crisi. Punto. Non si prova nemmeno ad incoraggiare le persone. I tentativi di qualche politico sono stati così poco convincenti da sortire un effetto ancora più deprimente. Tecnicamente si chiama “sponsorship negativa“.

Gli stessi mass media raccolgono (prevalentemente) esempi negativi. Non dico che non debba essere fatto. Vorrei più spazio agli esempi positivi, che esistono! Vorrei almeno “le pari opportunità“!

Per quel che mi riguarda ho preso una decisione.

Se qualcuno dovesse dirmi che i giovani non hanno speranze né futuro…

Replicherò chiedendo:

  • Tu chi sei per stabilirlo?
  • Come fai a sapere che i giovani non hanno gli strumenti per farcela?
  • Che cosa ti fa pensare che si fermeranno di fronte alle tue convinzioni?
  • Con quale diritto li demotivi?

Sosteniamoli. Incoraggiamoli. Aiutiamoli a trovare le risorse che possiedono e in cui non credono. Diamo loro la possibilità di prendersi ciò che gli spetta di diritto e di farlo con le loro stesse forze.

La fatica è parte integrante del piacere della conquista.

I commenti sono chiusi.

Iscriviti alla newsletter!

Ogni settimana un nuovo articolo con l’aggiornamento di un percorso.

error: Content is protected !!
Torna su