Cookie Policy mappa mentale Archivi ⋆ Storie di Coaching
Home » mappa mentale

mappa mentale

La pianificazione per evitare di essere dispersiva

La necessità di una buona pianificazione può arrivare come feedback osservando come sono andate le cose fino ad un certo punto della propria vita. lei era giunta a una consapevolezza: “Fondamentalmente credo che il problema sia non avere le idee chiare. Ma essere cosciente di questo non basta, evidentemente.” Si era mossa in modo particolare …

La pianificazione per evitare di essere dispersiva Leggi tutto »

Aspettative molto alte da me stessa col giusto sforzo

“Il vantaggio di avere delle aspettative molto alte da me stessa, mi sprona a fare di più e a fare meglio.” Dietro di lei una fotografia in bianco e nero raffigura un porto di mare del Nord Europa. Esigere tanto da se stessa l’ha portata via dall’Italia, trovando una condizione in cui poter esprimere tutti …

Aspettative molto alte da me stessa col giusto sforzo Leggi tutto »

Lasciar andare l’obbligo di dover dimostrare il tuo valore

Quando non senti più l’obbligo di dover dimostrare, è il momento in cui mostri il tuo valore in tutta la sua naturalezza.‬ ‪Sei nel “flusso” delle tue capacità che si muovono, assecondando le situazioni.‬ ‪In quel momento vengono fuori i risultati migliori e inattesi.‬ Ma lei è ancora nella bolla dell’obbligo. “Non valgo niente. Non …

Lasciar andare l’obbligo di dover dimostrare il tuo valore Leggi tutto »

La soluzione cercata ispirandosi a Bruno Munari

Ho constatato che molte persone non riescono a prendere una decisione perché sono alla ricerca di una soluzione infallibile o definitiva. Ed è ovvio che, nella ricerca di questo perfezionismo, restino sempre ferme. Vedo pure chi tende ad adottare sempre lo stesso tipo di soluzione quando si ripropongono problemi simili, salvo poi lamentarsi che non …

La soluzione cercata ispirandosi a Bruno Munari Leggi tutto »

L’attesa può essere uno spazio temporale costruttivo

“L’attesa mi scarica. Quando sono a correre, devo correre. Trovo difficile gestire questa fase di rallentamento. Sto cercando di non pressare, ma ci tengo a portare avanti il progetto. […] Queste attese sono vuote. Ho messo tutto in frigorifero per mantenerlo così. Di cose preparate ne ho anche fin troppe (tra la mappa, le ricerche, …

L’attesa può essere uno spazio temporale costruttivo Leggi tutto »

Iscriviti alla newsletter!

Riceverai un nuovo articolo con l’aggiornamento di un percorso.

error: Content is protected !!
Torna su