Cookie Policy Spero di diventare sicura di me e farò il possibile per riuscirci!
Home » Carattere » Spero di diventare sicura di me e farò il possibile per riuscirci!

Spero di diventare sicura di me e farò il possibile per riuscirci!

Tempo di lettura: 2 minuti

«Spero di diventare sicura di me un giorno…»

«Speri?»

Si spera che le situazioni si risolvano; si spera che le persone cambino; di aprire gli occhi un giorno e ritrovarsi migliori. Ma la forza che attiverebbe tutto questo, dov’è? Quale sarebbe?

«Sei credente?»

«No, no!»

Come sospettavo. Fra l’altro, anche se fosse stata credente, c’è la parabola dei talenti che dice chiaramente che deve impegnarsi. Perfino il proverbio è

“Aiutati che il ciel ti aiuta”

Non è mica:

“Mettiti comoda e aspetta ché faccio io al posto tuo…”

La speranza è troppo spesso usata come pretesto per non impegnarsi.

Questa è la verità che non vogliamo vedere.

«Tu vai a cavallo…»

«Sì…»

«Come hai imparato a cavalcare? Sperando?»

«No! Ho imparato con l’istruttore e andandoci tante volte»

«Ecco. E perché allora speri di “diventare sicura di me un giorno”? Piantala di guardare le persone sicure di sé come se la sicurezza fosse piovuta su di loro dal cielo

Diventare sicura di me è un obiettivo.

Spero di diventare sicura di me

Punto. E come ogni obiettivo, bisogna definirlo bene, costruire un piano d’azione e applicarlo affinché lo si ottenga.

Vogliamo capirlo o no? Possiamo diffondere questa informazione o preferiamo continuare a credere a chi dice: “o ci sei nato o niente”? Vogliamo piantarla con queste scuse dozzinali per non alzare il culo, guardare in faccia la realtà e rimboccarsi le maniche?

È meglio sentirsi impotenti, rassegnarsi ai problemi, sentirsi sempre inadeguati? È meglio rinunciare alle opportunità per evitare figuracce? Sì?

Non mi pare proprio…

Dice Vince Lombardi:

“Chi si trova in cima a una montagna non ci è caduto sopra”

Io sono consapevole che viviamo in una società in cui si tende a banalizzare tutto, a far apparire come semplice ciò che non lo è, a far sembrare facile ciò che richiede anni di dedizione e perfezionamento.

Ma non funziona così la realtà

Non puoi sperare di cambiare carattere. Devi impegnarti per cambiare carattere e insistere, applicare la strategia, correggerti finché ti rendi conto di avercela fatta.

Non puoi sperare di sentirti all’altezza. Devi impegnarti per sentirti all’altezza e insistere, applicare la strategia, correggerti finché ti rendi conto di avercela fatta.

Non puoi sperare che gli altri ti sostengano. Devi impegnarti per dimostrare che meriti fiducia e insistere, applicare la strategia, correggerti finché ti rendi conto di avercela fatta.

«Non puoi sperare di essere più sicura di te. Devi impegnarti per esserlo e insistere, applicare la strategia, correggerti finché ti rendi conto di avercela fatta.»

«Ma io ci ho già provato tante volte…»

«Avevi me che ti incoraggiavo?»

«No…»

«Avevi me che ti aiutavo a vedere cosa sbagliavi e come aggiustare il tiro?»

«No…»

«Avevi me che ti strigliavo quando cominciavi ad accontentarti?»

«No…»

«Avevi me che ti sostenevo quando ti sembrava che nulla cambiasse malgrado i tuoi sforzi?»

«No…»

Come direbbe Yoda:

“Ecco perché hai fallito!”

Chissà come, chissà perché… il giorno dopo questa ramanzina, mi ha mandato una mail che esordiva con

“Ciao coach! Oggi è stata una giornata proficua! Domani nevica!”

A cui aggiungeva un elenco di nuove iniziative messe in atto, di stupore per risultati diversi che fino al giorno prima non si sarebbe mai aspettata, chiudeva sottolineando la soddisfazione di sé e la volontà di perseguire in questa direzione.

La forza per diventare sicura di te non è fuori di te. È dentro di te.
Potente e vigorosa. Io l’avevo già vista, ora l’hai sentita anche tu.

Share this:

Iscriviti alla newsletter!

Ogni settimana un nuovo articolo con l’aggiornamento di un percorso.

error: Content is protected !!
Torna su