Cookie Policy Perché non riesco a dare continuità ai miei progetti?
Home » Obiettivo » Disciplina » Perché non riesco a dare continuità ai miei progetti?

Perché non riesco a dare continuità ai miei progetti?

Tempo di lettura: 3 minuti

Tutti sanno che la continuità è fondamentale per avere i risultati desiderati. Serve nelle relazioni, per mantenere in forma il proprio corpo, per migliorarsi, per fare soldi.

Perché non riesco a dare continuità ai miei progetti?
Perché non riesco a dare continuità ai miei progetti?

Questa è la teoria e la conoscono tutti; non tutti però riescono a metterla in pratica.

Perché?

  • È un obiettivo o un buon proposito? Sull’onda di una forte spinta emotiva si può decidere di fare qualsiasi cosa. Dal dimagrire all’aprire una start up perché ci è venuta un’idea brillante. Volendo anche una start up per la dieta, perché no? Potremmo dire che questa è la fase “creativa” in cui si dà libero sfogo alle proprie iniziative. Quando non è seguita da una fase “realista“, allora scatta la discontinuità. Perciò è meglio testarsi prima:

    1. definire bene l’obiettivo (non sai come si fa? Chiedi! che male c’è?)

    2. definire quali risorse sono necessarie (con un occhio di riguardo al tempo a disposizione: un elemento spesso banalizzato)

    3. verificare la reale motivazione

    4. definire il piano d’azione

Un piccolo segreto: se ti stanchi già al solo pensiero di fare tutto questo, è una certezza che non è davvero qualcosa a cui tieni. Non ne hai voglia oppure non è poi così importante. Sempre meglio essere onesti con se stessi piuttosto che dirsi che non si è capaci di continuità, quando in realtà si stava lavorando su un’iniziativa nata da una passione momentanea: è un inganno della mente che rischia di minare la fiducia nelle proprie capacità. Non mi pare proprio il caso.

Continuità fa rima con priorità?

Un pochino, sì. Per esempio nella sessione di ieri mattina il mio coachee si lamentava di non dare abbastanza continuità al suo obiettivo che ha una scadenza a medio lungo termine. Perché? Semplice! Ha delle priorità che necessitano di risultati a breve periodo. È ovvio che l’obiettivo con una scadenza più lunga soccombe di fronte alle urgenze quotidiane. Abbandona uno per l’altro? Assolutamente no. Ridefinisce semplicemente il tutto, rispettando l’ordine delle necessità.

Ho motivazione sufficiente? Questo aspetto dovrebbe essere emerso quando hai definito l’obiettivo. Altrimenti torna al punto 1. Oppure usa uno stratagemma per rinvigorirla: questo gioco, per esempio.

  • Serve organizzazione per dare continuità? Sì. Ed è spesso il frutto di un buon piano d’azione. Se non c’è il piano d’azione, torna al punto 1.

  • Serve disciplina per dare continuità? Sì, molta anche. Devo dire che è uno degli aspetti “rieducativi” su cui mi trovo a lavorare più spesso. Chi ha studiato uno strumento, si è dedicato ad uno sport per molto tempo oppure ha ricevuto un’educazione in questo senso tende ad essere avvantaggiato sotto questo aspetto. Per gli altri c’è un po’ di lavoro da fare, ma si impara tutto. Cambiare carattere è davvero possibile, se si vuole.

  • La discontinuità è uno modo per stimolarsi? Strano, ma possibile. Nell’avviare iniziative c’è comunque un intento di miglioramento. Ma cominciare e mollare può avere un effetto demotivante. È un circolo vizioso che deve essere interrotto quanto prima. Non solo: bisogna anche passare a definire l’obiettivo di dimostrare a se stessi di essere in grado di portare a termine un progetto: la fiducia verso le proprie capacità è basilare nella vita.

  • Può essere un campanello d’allarme? A volte sì. Quando, per esempio, è cambiato qualcosa che dovremmo tenere in considerazione; o quando stiamo maturando una nuova idea figlia dell’obiettivo a cui stavamo lavorando; quando un feedback fa mettere in discussione una parte della strategia. In questo caso non è un problema di continuità, ma un messaggio che il nostro critico interiore sta cercando di farci cogliere. Ascoltiamolo sempre!

E tu? In quale casistica rientri?

Share this:

Iscriviti alla newsletter!

Ogni settimana un nuovo articolo con l’aggiornamento di un percorso.

error: Content is protected !!
Torna su