Cookie Policy Alla ricerca di una scusa per non cambiare e arrendersi
Home » Obiettivo » Cambiamento » Alla ricerca della scusa per non cambiare e arrendersi

Alla ricerca della scusa per non cambiare e arrendersi

Tempo di lettura: 2 minuti

E dunque sei alla ricerca della scusa per non cambiare.

Bene! A che punto sei?

Ne hai trovate a sufficienza oppure hai ancora dei residui di speranza che tu possa avere una vita diversa?

Ti servono dei suggerimenti?

Ne sento così tante ogni giorno che posso metterti a disposizione un archivio piuttosto vasto.

Se invece preferisci il “fai da te“, puoi perfezionarti. Una ricerca efficace ha bisogno di metodo e io posso aiutarti a migliorare il tuo.

Ecco la procedura:

  1. Alla ricerca di una scusa per non cambiare
    Come ogni giorno, vivi in mezzo a migliaia e migliaia di input che ricevi da diverse fonti: social network, amicizie, ambiente di lavoro, famiglia, libri, giornali, tv, …
  2. Per ogni informazione che raccogli, passala al setaccio della domanda chiave: “conferma i miei dubbi?“:
  • Si! Perfetto. Sottolinea, condividi, manda sms, whatsappa a destra e a manca, approfondisci, raddrizza le antenne, prendi appunti. Fai tutto quello che ti serve per arricchire il tuo archivio di scuse.
  • No! Cambia immediatamente canale, esci dalla pagina, cancella, dimentica, vai alla ricerca di chi conferma sempre le tue perplessità (hai certamente persone così tutt’intorno e in quantità notevole).

Se hai seguito per bene la procedura, anche oggi hai trovato una buona scusa per non cambiare

Se applichi questo metodo con una buona dose di disciplina e continuità, non ti serviranno molti giorni prima che tu abbia la certezza che sei così e ogni cambiamento sia impossibile

A quel punto, non avrai più bisogno di cercare altri pretesti: la tua convinzione sarà così solida da essere indistruttibile.

Se non bastasse, puoi farne anche un impegno a tempo pieno. Cioè puoi formalizzare il tuo obiettivo, smettere di far finta del contrario e dirti proprio:

io voglio cercare delle scuse per non cambiare.

Uscire dall’ottica dell’hobby, insomma, come fa qualcuno che non ci si impegna con serietà. Puoi dedicargli tutto il tempo che hai, definire una strategia, migliorare gli strumenti che utilizzi adesso, selezionare ancor meglio le fonti e le persone da frequentare in modo da evitare ogni rischio di contaminazione con chi nutre ancora speranze.

Mi sembra di averti spiegato tutto. Ti saluto perché questo blog è uno di quelli che inevitabilmente subirà la tua selezione e non frequenterai più!


[Per L. e A., che hanno deciso di mettere alla prova la pazienza della loro coach! Peccato non abbiano capito che troverò sempre un modo in più di loro!]

Iscriviti alla newsletter!

Ogni settimana un nuovo articolo con l’aggiornamento di un percorso.

error: Content is protected !!
Torna su