Cookie Policy Un team di ostacoli in azione contro il protagonista del cambiamento
Home » Obiettivo » Ostacolo » Un team di ostacoli in azione contro il protagonista del cambiamento

Un team di ostacoli in azione contro il protagonista del cambiamento

Tempo di lettura: 2 minuti

C’era una volta un team di ostacoli che aveva deciso di raggiungere un obiettivo estremamente importante.

Un team di ostacoli contro il protagonista del cambiamento

Ma prima che ti dica qual è, permettimi di presentarteli. Facevano parte del gruppo: la signora Difficoltà, il signor Imprevisti, il signor Bastardo e la signora Concorrenza. E adesso posso dirtelo: tutti insieme ambivano ad una cosa sola: sconfiggere il buon Protagonista del Cambiamento.

Avevano fatto le cose per bene

Si erano messi a tavolino, avevano stabilito una scadenza e avevano fatto un inventario delle risorse.

“Pochi soldi?”

“Ci sono! Anche meno!”

“Perfetto! Demotivazione?”

“Dobbiamo lavorarci. A volte c’è, a volte invece salta fuori la motivazione…”

“Ok, ricordiamoci di trovare una soluzione per annientarla definitivamente… Alleati complottisti? Ne abbiamo?”

“Oh! Quanti ne vuoi!”

Stress? Ambiguità? Dubbi?”

“Sì, sì! In abbondanza!”

Nel giro di qualche ora il piano d’azione era pronto ed era piuttosto semplice.

Il buon Protagonista del Cambiamento se ne andava serenamente per la sua strada quando signora Difficoltà si fece avanti prima degli altri, cercando di complicare ogni cosa. Prese tutto quello che trovava e lo aggrovigliò. Quello che non si aspettava, però, era che il buon Protagonista smettesse di guardare il groviglio per iniziare ad osservarlo nella sua nuova forma.

“Potrebbe essermi utile!”, esclamò prima di passare oltre ringraziando signora Difficoltà per l’involontaria gentilezza.

Signor Imprevisti seguiva alla lettera la strategia: appostarsi dietro ogni angolo e poi saltare fuori in modo inatteso. Funzionò per un paio di volte, finché il buon Protagonista si rese conto che lo stava inconsciamente aspettando. In qualche modo, il suo intervento gli apriva nuove opportunità che prima non vedeva.

Signor Bastardo aveva organizzato per bene il gruppo dei complottisti. O almeno così credeva. Ma il buon Protagonista capì che doveva sfruttare gli stessi valori che li tenevano insieme, per volgerli ad altri fini.

Signora Concorrenza avrebbe dovuto trovare le soluzioni più efficacemente e più velocemente, questo è evidente. Avrebbe funzionato se l’avessero messa all’inizio, al posto di signor Imprevisti. Peccato per loro che nel frattempo il buon Protagonista avesse girato tutto a proprio favore.

Ed eccoci al dunque. Mi spiace per te se volevi leggere una storia a lieto fine.

Il team di ostacoli, come hai visto, non ha raggiunto il traguardo che si era prefissato.

Poveri loro… Non ti fanno un po’ pena?

Non c’è storia: vince il buon Protagonista. E se hai capito perché, è lo stesso finale anche per te!

Iscriviti alla newsletter!

Ogni settimana un nuovo articolo con l’aggiornamento di un percorso.

error: Content is protected !!
Torna su