Cookie Policy Imparare da Martin Luther King come evitare una delusione
Home » Emozioni » Delusione » Imparare da Martin Luther King come evitare una delusione

Imparare da Martin Luther King come evitare una delusione

Tempo di lettura: 2 minuti

Per spiegarti come evitare una delusione prendo a prestito un brano tratto da “I have a dream” di Martin Luther King Jr:

Imparare da Martin Luther King come evitare una delusione

Si capì ben presto che il rappresentante legale della società dei trasporti, Jack Crenshaw, era il nostro avversario più ostinato. Con caparbia insistenza, cercava di convincere il gruppo che la nostra proposta di occupazione dei posti a sedere non poteva essere adottata senza violare l’ordinamento municipale. Quanto più Crenshaw parlava, tanto più cresceva il numero dei maggiorenti cittadini che aderivano alla sua posizione. Alla fine mi resi conto che la riunione non arrivava a nessuna conclusione, e proposi di concluderla.

Mi accorsi allora di essere vittima di un pessimismo ingiustificato perché ero partito da un ingiustificato ottimismo. Ero arrivato a quella riunione con una grande illusione: credevo che i privilegiati avrebbero rinunciato ai loro privilegi appena fosse stato loro chiesto di farlo. Ma questa esperienza mi aveva insegnato qualcosa. Avevo capito che nessuno rinuncia ai propri privilegi senza opporre una forte resistenza.

Ho scelto questa citazione tratta dall’autobiografia di Martin Luther King perché mi sembra un ottimo esempio. Da un lato ci fa capire come si costruisce una delusione. Dall’altro ci dimostra che se ne può sempre trarre un ottimo feedback (utile per gli eventi successivi).

Come si costruisce una delusione?

Questa è la procedura:

  1. Mentre ti prepari ad un evento, immagina un risultato che ti aspetti.
  2. Ti vengono in mente altri scenari possibili? Senza rendertene conto (oppure volutamente) li elimini dalle possibili ipotesi. Ti comporti come se ci fosse un solo modo in cui potranno andare le cose.
  3. Riempi quell’immagine di dettagli: una particolare espressione di qualcuno a cui tieni molto, una voce, una sensazione che proverai, gli eventi che accadranno dopo… Insomma, nella tua mente comincia a girare un bel film, ricco di dettagli. Così tanto particolareggiato che lo prendi per reale.

Che cosa devi fare per evitare una delusione?

  • Mentre ti stai preparando per un evento qualsiasi, immagina più scenari possibili. Serve un po’ di creatività. Puoi ipotizzare che andrà bene, che andrà male, che potranno esserci degli inconvenienti, che qualcuno potrà opporsi o complicarti le cose, … Cerca di immaginare sia ipotesi positive che negative, sia belle che brutte, sia insignificanti che disastrose. In questo modo bilancerai ottimismo e pessimismo.
  • Più ipotesi farai, più il tuo cervello ti preparerà ad ogni evenienza. Più ti eserciti, minori saranno le probabilità di andare incontro alla delusione.
  • Non ti sarà possibile dettagliare tutti questi scenari, questo è ovvio. E, in qualche modo, sarà la tua salvezza. Perché non ti affezionerai a nessuno di essi e quindi, qualsiasi cosa accada, non avrà un effetto deludente.

Adesso che conosci i meccanismi, non ti resta che mettere in pratica. A dire il vero, è la parte più difficile, anche se una buona determinazione compenserà lo sforzo. Ma credo che l’impegno non sia nulla in confronto al vantaggio di aver evitato l’ennesima delusione!

Ricorda: tutto ciò che ci delude è frutto di una nostra rigida aspettativa.

Share this:

Iscriviti alla newsletter!

Ogni settimana un nuovo articolo con l’aggiornamento di un percorso.

error: Content is protected !!
Torna su