Quante tipologie di soluzione prendi in considerazione prima di decidere?

Ho constatato che molte persone non riescono a prendere una decisione perché sono alla ricerca di una soluzione infallibile o definitiva. Ed è ovvio che, nella ricerca di questo perfezionismo, restino sempre ferme.

Vedo pure chi tende ad adottare sempre lo stesso tipo di soluzione quando si ripropongono problemi simili, salvo poi lamentarsi che non ottiene davvero un risultato soddisfacente.

Ho perso il conto di quelli che escludono i propri vantaggi fra i requisiti che la soluzione deve avere.

Perciò credo sia importante e interessante dare il mio contributo per aiutare ad allargare la propria visione sulle soluzioni possibili. E voglio farlo citando un paragrafo minuscolo ma estremamente illuminante.

Le tipologie di soluzione secondo Bruno Munari

Quale tipologia di soluzione stai cercando?

“Una volta definito il problema, può sembrare a qualcuno che basti avere una buona idea per risolverlo automaticamente. Le cose non stanno proprio così poiché occorre anche definire il tipo di soluzione che si vuole raggiungere: una soluzione provvisoria (supponiamo per un’esposizione che deve durare un mese) oppure una soluzione definitiva, una soluzione puramente commerciale, una soluzione che duri nel tempo (fuori dalle mode che impongono un certo gusto in quel momento), una soluzione tecnicamente sofisticata o una soluzione semplice ed economica.”

[Tratto da “Da cosa nasce cosa”, Bruno Munari]

Interessante suddividere così le tipologie di soluzione possibili, non trovi anche tu?

Un’altra possibile mappa mentale per ragionare su soluzioni diverse 

Forse le indicazioni di Bruno Munari possono far pensare a qualcosa di ristretto all’ambito progettuale o industriale in senso stretto.

Perciò ho pensato di disegnare una mappa mentale sulla scorta di “punti di vista” che sollecito più spesso nelle sessioni con i miei clienti, in ambito personale o in ambito professionale.

storie di coaching tipologia soluzione possibilePermettimi di spiegarti perché può essere interessante che utilizzi questa mappa per un problema specifico su cui stai ragionando.

Questi rami hanno il vantaggio di “obbligarti” a pensare fuori dai tuoi schemi “standard” e sono impostati tenendo presenti alcuniostacoli piuttosto frequenti.

Per esempio, se tendi a pensare a soluzioni:

  • “Provvisorie” , ti può essere utile sforzarti di compilare il ramo “mirata a concretizzare nel lungo periodo” e anche il ramo “soluzione definitiva” perché per rispondere devi necessariamente buttare lo sguardo più in là nel tempo rispetto a quanto è tua abitudine fare. 
  • “Definitive” (o non fai niente), ti può servire ragionare sul ramo “provvisorie” per entrare in una dimensione di flessibilità che ti faccia fare qualche passo o ti faccia scoprire nuove direzioni (superando la paralisi da perfezionismo).
  • “A vantaggio degli altri” (rinunciando a te), allora puoi forzarti a ragionare su soluzioni che avvantaggino “solo te” o “te + gli altri”, in modo da smettere di rinunciare a te.
  • “Razionali”, può interessarti aprirti al mondo dell’istintività; all’opposto se tendi a prenderle in maniera emotiva.
  • “Tipiche”, puoi ispirarti a chi si sceglie in modo diverso dalle tue abitudini (ottenendo risultati diversi dai tuoi)
  • “Senza strategia”, puoi cominciare a pensare che il modo in cui risolvi un problema può condizionare le scelte successive e quindi ti sforzi di ragionare sulle possibili conseguenze.
  • “Di lungo periodo”, può esserti utile ragionare sul modo per concretizzare subito. 

Sicuramente, mentre compili questa mappa adattandola al tuo problema specifico, scoprirai un ramo che io non ho preso in considerazione e penserai:

Coach! Io aggiungerei anche…”

E io sarò d’accordo perché tutto ciò che allarga la gamma dei punti di vista incontra il mio parere positivo.

Ricorda che l’ideale è compilare tutti i rami e solo alla fine mettere insieme i pezzi della soluzione che adotterai davvero.

Tieni presente anche che la percezione della gravità del problema è spesso legata all’incapacità di affrontarlo in modo ricco e articolato. Questo strumento serve a metterti nelle condizioni di aumentare la tua fiducia in te così come altri che ti farò conoscere.

Vota

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *